Convegno Internazionale di Studi – Pescara, 29-30-31 maggio 2014

Abstract Cerruti

Influssi inglesi nella sintassi dell’italiano. Analisi di un caso
Massimo Cerruti

In questo contributo si prenderà in esame la tendenza dell’italiano contemporaneo alla collocazione dell’aggettivo in posizione prenominale (per cui v. almeno Berruto 1998), concentrandosi sul comportamento di sintagmi aggettivali complessi (es. un sofisticato e fin troppo brillante regista). Il caso sarà indagato discutendo come il contatto con l’inglese possa sommarsi all’intervento di fattori linguistici interni, e così stimolare, o rinforzare, l’eventuale riemersione di un tratto arcaico dell’italiano; sotto l’angolo visuale, dunque, dei rapporti tra forze esterne e forze interne in atto nel mutamento linguistico (cfr. Léglise/Chamoreau 2013). Si imposterà un confronto essenziale tra italiano e inglese (Vincent 1988; Huddleston/Pullum 2002; Mc Nally/Kennedy 2008; Cinque 2010), da una parte, e italiano contemporaneo e italiano antico (cfr. Giusti 2010), dall’altra, rispetto alla collocazione reciproca di aggettivo e nome; in seguito si condurrà un’analisi quantitativa del fenomeno su due corpora di italiano contemporaneo. Si analizzerà la posizione prenominale di sintagmi aggettivali complessi in tre annate del corpus La Repubblica (1985, 1992, 2000) rispetto a tre fattori sintattici potenzialmente influenti (presenza di: i) un sintagma preposizionale o una frase relativa come modificatori postnominali; ii) un aggettivo normalmente prenominale; iii) un aggettivo normalmente postnominale); e, per raffronto, si guarderà alla presenza del fenomeno nel corpus LIP. I risultati dell’analisi saranno commentati anche in relazione a principi di ordine tipologico (in particolare rispetto alla direzione della ramificazione, Dryer 1992, 2009).

Bibliografia:
Berruto, G. (1998), Sulla posizione prenominale dell’aggettivo in italiano, in Bernini, G./Cuzzolin, P./Molinelli, P. (a cura di), Ars linguistica. Studi offerti da colleghi e allievi a Paolo Ramat in occasione del suo 60° compleanno, Bulzoni, Roma, 95-108. Cinque, G. (2010), The Syntax of Adjectives. A Comparative Study, MIT Press, Cambridge (MA). Dryer, M. S. (1992), The Greenbergian word order correlations, in Language 68 (1992), 81-138. Dryer, M. S. (2009), The Branching Direction Theory of Word Order Correlations Revisited, in Scalise, S./Magni, E./Bisetto, A. (eds.), Universals of Language Today, Springer, Dordrecht, 185-207. Giusti, G. (2010), Il sintagma aggettivale, in Salvi, G./Renzi, L. (a cura di), Grammatica dell’italiano antico, vol. 1, Il Mulino, Bologna, 593-616. Huddleston, R./Pullum G. K. (2002), The Cambridge grammar of the English language, Cambridge University Press, Cambridge. Léglise, I./Chamoreau, C., eds. (2013), The Interplay of Variation and Change in Contact Settings, Benjamins, Amsterdam-Philadelphia McNally, L./Kennedy, C., eds. (2008), Adjectives and adverbs: syntax, semantics, and discourse, Oxford University Press, Oxford-New York. Vincent, N. (1988), Italian, in Harris, M./Vincent, N. (eds.), The Romance Languages, 279-313, Croom Helm, London.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: